Federico

 

 

 

 

 

E-mail to:

 

IL PALAZZO DUCALE DI URBINO: DESCRIZIONE

Federico da Montefeltro commissiono’ a Luciano Laurana (1420-1479) la costruzione del Palazzo Ducale, che Castiglione cosi' defini': "una citta’ in forma di palazzo". Nel 1472 i lavori vennero continuati da Francesco di Giorgio Martini (1439-1502), architetto senese, celebre per le sue conoscenze in idraulica, che progetto’ e costruì un ingegnoso impianto idraulico e fognante.

La facciata occidentale presenta gli inconfondibili torricini, mentre nella parte orientale del Palazzo (facciata ad ali) il portale d'ingresso si apre sul Cortile d'Onore, fulcro architettonico dell'edificio, con colonne ed archi. Dal cortile si accede ai luoghi deputati all'attivita’ pubblica, tra cui la Biblioteca. Le immense sale del piano nobile, luminose e armoniose, sono il segno di un'epoca in cui Urbino fu al centro dell’Umanesimo matematico, che ebbe in Piero della Francesca un emblematico testimone, non solo in quanto pittore (vedi La Sacra Conversazione), ma anche come trattatista (De prospectiva pingendi e De quinque corporibus regularibus). Dal Salone del Trono si snoda un percorso che porta alla Sala delle Veglie, all'appartamento della Duchessa e all'appartamento del Duca, con il celebre Studiolo.

 

 

 

 

 

palazzo ducale
Palazzo Ducale:  Cortile

vai all' inizio del documento