SI AVVICINA L’ANNO NUOVO: UN AUGURIO DI CUORE

Conditum, immo constratum apud me ferrum est, summa parsimonia etiam vilissimi sanguinis ; nemo non, cui alia desunt, hominis nomine apud me gratiosus est. Severitatem abditam, at clementiam in procinctu habeo ; sic me custodio, tamquam legibus, quas ex situ ac tenebris in lucem evocavi, rationem redditurus sim.

Rimane nascosta, anzi sotterrata, per me la spada , c’è assoluto risparmio di sangue anche fosse il più abietto; non c’è nessuno che, mentre gli manchino altri beni, non trovi grazia presso di me per il suo nome di “uomo”. Tengo nascosta la durezza, ma la clemenza la ho a portata di mano; in questo modo mi mantengo: come uno che dovrà render conto alle leggi, che dall’inerzia e dalle tenebre ho richiamato alla luce. (Seneca, De Clementia, trad. Paolo Bertini)

Un commento su “SI AVVICINA L’ANNO NUOVO: UN AUGURIO DI CUORE”

Rispondi a Licia Landi Annulla risposta